CENTRO STUDI ARITMIE

Le aritmie: conoscerle per curarle

  • ottobre: 2012
    L M M G V S D
    « set   nov »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Visitatori

    • 204,344 visitatori dal 01/09/2011

TERAPIA CON PROPAFENONE, EXTRASISTOLIA SOPRAVENTRICOLARE E FIBRILLAZIONE ATRIALE

Posted by centro studi aritmie su 19/10/2012

DOMANDA DA: Marino B.

Ho 57 anni, non fumo,non bevo,altezza 1.84 peso 84kg.
Da molti anni soffro di extrasistoli e isolati episodi di fibrillazione atriale (In media 1 ogni 18/24 mesi) che risolvo con il metodo pill in the pocket :
600 mg propafenone e attesa che passi.
Ho fatto e continuo a fare ogni tipo di controllo cardiologico dai quali il mio cuore risulta sano (Affermazione espressa da svariati cardiologi)
Il mio attuale problema è relativo al fatto che gli extrasistoli che fino a pochissimo tempo fa erano rari e tutto sommato sopportabili ora sono diventati eccessivamente frequenti e invalidanti.
Da circa venti giorni sto assumendo propafenone, ne prendo 3 da 150 al giorno, in questo modo sembrano sotto controllo.
Come provo a rallentare il farmaco gli extrasistoli ritornano.
Io non vorrei prenderlo continuamente.
E’ adatto il propafenone? Ci sono altri modi per risolvere questo problema?

Grazie

RISPOSTA:

Non è facile risponderle, perchè bisognerebbe conoscere tutte le caratteristiche cliniche del suo caso. Non è insolito che un’extrasistolia possa col tempo accentuarsi nel numero e dare maggior disturbo; in questi casi è normale passare dalla terapia al bisogno (la cosiddetta “pill in the pocket”) a quella cronica, come le è stato suggerito. Il propafenone è un ottimo farmaco; la tripla somministrazione giornaliera può essere un po’ scomoda, per cui, se preferisce, può chiedere al suo cardiologo di modificarla con una bigiornaliera ad un dosaggio leggermente superiore. Non esistono altri metodi per sopprimere le extrasistoli (l’indicazione all’ablazione va valutata molto attentamente per non fare un intervento inutile), a meno che non si riesca ad individuare qualche fattore extracardiaco scatenante.

About these ads

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 53 follower